lunedì 1 maggio 2017

Mini muffin fave e pecorino


Siamo a maggio!!
Oggi, festa del lavoro, sarebbe bello riuscire a godersi la giornata di riposo con una bella scampagnata, di quelle in compagnia. Basta portarsi dietro un telo da stendere su un bel prato verde e un pallone per giocare tutti insieme, oppure un libro, da leggere sdraiati tra i fili d'erba e con i piedi nudi.
E da spelluzzicare, potrebbero bastare questi muffin, in versione mini, così da invogliare a fare il bis.
Con fave e pecorino. Anzi con cacio e baccelli, come si dice qui a Firenze.
Semplici, veloci come tutti i muffin e appetitosi.

Baccelli e pecorino

E se volete qualche altra idea su come mangiare fave e pecorino, che non sia solo: sbuccia i baccelli e taglia a fette il pecorino, andate a dare un'occhiata al Calendario del cibo italiano, che proprio oggi festeggia i lavoratori e questa felice accoppiata!
Calendario del cibo italiano
Qui siamo pronti per la scampagnata. Il vassoio è riempito, anche se qualche muffin è già scomparso... Ci portiamo dietro anche un cappello per il sole e via!
Buona giornata!

Baccelli e pecorino


Mini Muffin Fave e Pecorino
per circa 50 pezzi

120 g di farina di mais
180 g di farina 0
150 g di fave di baccelli freschi
180 g di pecorino
30 g parmigiano reggiano grattugiato
2 uova
150 g di yogurt al naturale
100 g di latte
1 bustina di lievito per torte salate (potete usare anche quello per torte, se nella lista degli ingredienti non c'è vanillina o altri aromi)
1 cucchiaino scarso di sale
pepe

Baccelli e pecorino

Sbuccia i baccelli e ricavane solo le fave. Nel caso siano piuttosto grandi, spella le fave in modo da togliere la parte amara e tagliale a metà. Per fare questi mini muffin ho usato dei pirottini di circa 3 cm di lato, per cui  le fave più grandi le ho divisi in tre parti, altrimenti avrei avuto stuzzichini di sole fave..

Taglia il pecorino a fette e poi a dadini di mezzo cm di lato.
Per fare i muffin, sia dolci che salati, la tecnica da usare è sempre la stessa ed è molto semplice: si separano gli ingredienti secchi da quelli liquidi, poi si versano i secondi sui primi e si mescola con un cucchiaio il minimo indispensabile per far assorbire i liquidi.


Baccelli e pecorinoBaccelli e pecorino

Quindi, in una ciotola piuttosto grande unisci gli ingredienti secchi, che saranno le fave, le due farine, il pecorino, il parmigiano, il lievito, il sale ed una spolverata di pepe. Mescola con un mestolo per distribuire gli ingredienti.
In una ciotola più piccola, unisci invece gli ingredienti liquidi, cioè: le uova leggermente sbattute e lo yogurt.
Poi versa i liquidi nella ciotola più grande e mescola in modo da inumidire bene tutti gli ingredienti secchi.
Con l'uso di una tasca da pasticciere con la bocchetta liscia (oppure quelle usa e getta, senza bocchetta) distribuisci l'impasto nei pirottini, riempiendoli per poco più di metà.
Non è facile avere stampi da muffin per tutte le dimensioni. In mancanza degli stampini e per far tener meglio la forma puoi usare due pirottini per ogni muffin. Non se ne accorgerà nessuno!
Cuoci in forno a 180° per circa 25 minuti o finché non saranno ben dorati ed il profumo avrà invaso la casa.

Baccelli e pecorino

10 commenti:

  1. Bellissimi questi mini muffin, li inserisco nel menù della festa di comunione della mia nipotina ;).. bellissima idea!

    RispondiElimina
  2. Un classico. Mi piacciono così tanto che non mi spaventerei neanche di fronte alla quantità che ne hai prodotta...ma quanti ne hai fatti? Pazza!
    Comunque sono golosissimi! Un abbraccio mia cara.

    RispondiElimina
  3. Peccato che qui piova come a novembre per cui muffin per tutti, ma lettura sul divano con un bel paio di calzettoni, niente cappello di paglia ma ombrello e,se va avanti così, tazza di tè fumante e camino acceso, altro che telo sul prato ....

    RispondiElimina
  4. Gaia quanto sono carini questi mini muffin, un bocconcino e via, da provare prima che finiscano le fave...saluti

    RispondiElimina
  5. che gola a vederli così, belli allineati come tanti soldatini! Bravissima!

    RispondiElimina
  6. Questi muffins mi ispirano moltissimo, ho solo un dubbio sull'esecuzione. Parli di bacelli ma poi nelle foto mi pare di vedere che hai usato le fave("fagioli")Per me il bacello é l'involucro dentro il quale stanno i "frutti" Mi chiarisci le idee per cortesia??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara Paola,
      qui in Toscana per baccello si intende oltre all'involucro, anche il frutto. Ho comunque corretto in italiano ufficiale, spero che adesso si capisca...
      ti ringrazio!!

      Elimina
    2. Grazie Gaia,adesso é chiarissimo :)

      Elimina
  7. stavo iniziando a stancarmi dei "favvins", i muffins con fave e pecorino che facciamo da anni a casa nostra.. e questa e' una versione differente, pure con la farina gialla che mi piace tanto! Trovata subito l'alternativa, insomma! E mi associo al grido di Patti: ma quanti sono?????

    RispondiElimina