martedì 2 agosto 2016

Freddo d'estate: il gelato al croccante di mandorle

E niente, di accendere i fornelli, non ho proprio voglia.
L'estate, per fortuna, oltre al caldo porta anche tanta materia prima che si presta al consumo crudo, per cui ci stiamo convertendo ad una dieta 'raw', come si dice ultimamente.
E così, le cene sono preparate all'ultimo minuto, a freddo.
Ci piace viaggiare e ammetto che anche in cucina abbiamo girato parecchio: dal gazpacho spagnolo, siamo tornati alla nostra Toscana con panzanella oppure melone e prosciutto crudo, abbiamo proseguito verso sud con freselle e pomodorini, abbiamo fatto un salto in Messico con il suo guacamole e abbiamo anticipato la nostra prossima visita in Grecia, con la sua insalata.
Diciamo che la voglia di cucinare, seppure a freddo, non riesce a levarmela di dosso nemmeno il gran caldo.

E se si tratta di dolci, non sono da meno. Certo, non accendo il forno da mesi ormai, e la pasta madre mi guarda con occhio sempre meno speranzoso dal suo bicchierino tutte le volte che apro il frigo, ma a parte nutrirla un po', non riesco proprio a darle l'onore che si meriterebbe, facendo un bel pane o una pizza.
E così, anche per i dolci, niente forno, niente crostate, pan di spagna o bignè.
Ultimamente mi sono dedicata al cheesecake (a crudo), ai ghiaccioli (con il supporto dei legumini che si sono entusiasmati davanti al nuovo stampo simil-calippo) e al gelato.
Questo di oggi, a dir la verità, richiede l'accensione dei fornelli, ma giusto il tempo per caramellare una tazza o poco più di zucchero. Per il resto: tutto a freddo e pure senza gelatiera!

Gelato al croccante di mandorle

Gelato al croccante di mandorle

per il croccante:
120 g di mandorle senza pelle
una tazza e mezzo di zucchero (circa 300 g)


Con un coltello affilato, spezzetta le mandorle in modo grossolano e falle tostare in una padellina antiaderente, agitandola spesso per evitare che prendano troppo colore e brucino.
Una volta dorate, mettile da parte e prepara il caramello.
Nella stessa padellino, ancora caldo, sciogli lo zucchero fino ad ottenere un bel colore ambrato. Non ti preoccupare nel caso in cui lo zucchero, dopo una prima fase in cui inizia a liquefarsi, dovesse cristallizzarsi di nuovo. Armati di pazienza e aspetta. Togli dal fuoco e aggiungi i pezzetti di mandorle, mescolando velocemente.
Preparare due fogli di carta forno. Appoggiane uno su un piano (meglio se di marmo) e rovesciaci sopra il croccante. Ricopri con l'altro foglio e usando un matterello livella il croccante in uno strato uniforme, di mezzo centimetro di spessore. Lascialo raffreddare.


Croccante di mandorle

Croccante di mandorle

per il gelato:
500 g di panna
3 tuorli
3 cucchiai di zucchero

Monta i tuorli con metà dello zucchero, ed in un'altra ciotola monta la panna con l'altra metà dello zucchero.
Unisci i due composti spatolando con movimenti dall'alto verso il basso, cercando di non smontare la panna.
Con un coltello, spezzetta il croccante in piccole pepite e uniscile al composto di panna e uova.
Versa in un contenitore con il tappo e tieni in freezer almeno una notte.
Ricordati di toglierlo dal freezer almeno una mezz'ora prima di servirlo, in modo che sia abbastanza morbido da poter affondare il cucchiaio!

Gelato al croccante di mandorle

6 commenti:

  1. Che bontà ed è anche alla mia portata! Buone vacanze. ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buone vacanze anche a te/voi, Claudette!

      Elimina
  2. cioè....questo te lo rubo subito, è una cosa che mi piace tantissimo! brava brava....aspetto un tuo commento nel mio piccolo blog,, a presto!

    RispondiElimina
  3. Fatto, ma con i lamponi : una delizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che mi fai felice??? Deve essere davvero buono anche nella tua versione!
      un bacio

      Elimina