venerdì 13 novembre 2015

Una dolcezza di castagne

In tema di dolci autunnali, non poteva mancare una torta con le castagne.
Invece della farina (come feci anno scorso) questa volta ho usato proprio le castagne, sottoforma di ballotte (si chiamano così a Firenze le castagne bollite in acqua leggermente salata e aromatizzata con semi di finocchio).

E' una torta senza glutine, visto che la componente farinosa è data dalla fecola di patate. Per il resto, è una vera sorpresa: è una torta cotta in forno, ma che viene servita fredda, come fosse un mont-blanc. E se preparata il giorno prima, è ancora meglio (lo abbiamo sperimentato sull'ultima fetta, che superstite, è durata un paio di giorni): la torta si ammorbidisce ed ha una consistenza ancora più umida e gustosa!

Castagne

La ricetta me l'ha passata la mia amica Simo, compagna di avventure culinarie, che me ne decantava doti da almeno un annetto.
Con i marroni della mamma, quest'anno, non ho potuto resistere..
Ed ecco a voi la

Dolcezza di castagne 
per uno stampo da 20 cm circa

500 g di castagne (nel mio caso, ho usato marroni IGP del Mugello)
una manciata di semi di finocchio
sale grosso

2 uova
50 g di burro (ho usato 50 g di olio di arachidi)
1 bustina di lievito per torte
1 bacca di vaniglia
150 g di zucchero
1 cucchiaio di fecola di patate
un paio di cucchiai di latte
Cacao amaro a piacere

200 ml di panna da montare
1 cucchiaio di zucchero

Lessa le castagne/marroni in una pentola con acqua, un pizzico di sale grosso e i semi di finocchio. Lasciali cuocere per una mezz'oretta.
Sbuccia le castagne e frullane 300 grammi insieme allo zucchero, i semi della bacca di vaniglia ed il latte.
Aggiungi il burro a pezzetti (oppure l'olio di arachidi), poi le uova, la fecola e il cacao setacciato, a piacere o fino ad avere un colore più ambrato. Aggiungi anche il lievito e mescola bene.
Versa il composto in una tortiera leggermente imburrata e infarinata e cuoci in forno a 180° per 30-35 minuti. Quando cominci a sentire profumo di torta per casa e noti un po' di screpolature sulla superficie, sforna la torta, che deve rimanere morbida.
Dopo che si è freddata, conservala in frigo e decorala con la panna montata addolcita da un cucchiaio di zucchero.

Castagne

con questa ricetta (incredibile ma vero) partecipo al venerdì senza glutine
di Gluten Free Travel and Living




English version
Here it is a very fall flavored cake: rich in chestnuts and cream!

Sweety chestnut cake
(make a 7.5 inches round cake)

500 g fresh chestnuts
a handful of fennel seeds
coarse salt

2 eggs
50 g bitter (I used 50 g of peanut oil)
16 g baking powder
1 vanilla pod
150 g sugar
1 tbsp potato starch
2 tbsp milk
bitter cocoa powder

200 ml cream
1 tbsp sugar

Bring to boil and cook the chestnuts in a pan filled with water, a pinch of coarse salt and the fennel seeds. You will need about half an hour, then peel off each chestnut and mix 300g of the fruits with sugar, the seeds of the vanilla pos and two tbsps of milk.
Add the diced butter (or the peanut oil as I did), then eggs, the starch and sifted cocoa powder (as much as you like or to get a golden brown batter).
Add in the baking powder, mix well then pour the batter in a lightly greased and floured mould.
Bake at 180°C/360F for about half an hour, or until you smell the cake all around home and the cake makes the first cracks.
Once the cake has cooled down, decorate it with the cream (that you will have whipped with a tbsp of sugar) and store in the fridge until serving (at least one hour).

Castagne

10 commenti:

  1. GAIA, non voglio sminuire la bellezza della tua torta ma... i piattini triangolari sono diviniiiiiiiiii!! Ti ricordi la marca o dove li hai presi? Oddio, non posso più vivere senza!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mamma Cocci!
      Sono bellissimi, vero?
      Sono stato un regalo apprezzatissimo che mi fece qualche anno fa il mio amico Piero, lo zio Piero, per chi frequenta questo mondo virtuale!

      Elimina
  2. È bellissima!!! E dev'essere squisita!
    e grazie per aver partecipato al GFFD!!!
    siamo felicissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaia,
      quando mi sono accorta che era senza glutine, ho aspettato che fosse venerdì per pubblicarla.
      Era DOVEROSO!

      ;-)

      Elimina
  3. Ciao Gaia! Piacere di conoscerti! Sono Leti di Senza è buono...ti ho scoperta per caso sul gruppo del 100% GFFD... che torta meravigliosa! Una ricetta semplice e genuina, con ingredienti sani...mi piace! :-) Vorrei invitarti a partecipare a una piccola iniziativa (non so se la conosci). Si tratta di una raccolta di ricette tutta dedicata ai bimbi che soffrono di intolleranze e organizzata con un'altra blogger, Manuela di Il Mondo di Ortolandia. Per questo mese, basta preparare una ricetta senza lievito a base di ceci o patate o pere...per noi conta molto la stagionalità, quindi la ricetta deve essere inedita e pubblicata in questo mese (fino al 28). Per tutte le specifiche, ti rinvio al mio post: http://senzaebuono.altervista.org/raccolta-di-ricette-novembre/
    Spero che sarai dei nostri! Ne sarei onorata! Un abbraccio, Leti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leti,
      grazie per essere passata di qui e aver lasciato traccia!
      Vengo di sicuro a vedere di che si tratta, anche perché la stagionalità è una base importante su cui partire e di cui non si può fare a meno! Spero di riuscire a partecipare!
      a presto!

      Elimina
    2. Ottimo, Gaia! ti aspetto! baci, Leti

      Elimina
  4. Me ne farò una formato mignon tutta oper me , visto che qui le castagne le apprezzo solo io....
    Claudette

    RispondiElimina
  5. Wow! I famosi piattini... :)))

    BaScioni :* :* :*

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia! Sicuramente buona quanto bella questa torta. Complimentissimissimi. A presto!
    Marina

    RispondiElimina