venerdì 5 dicembre 2014

Costolette di agnello al ficotto con fichi caramellati e salsa alla senape

Il viaggio fatto anno scorso in Basilicata, mi ha fatto scoprire paesaggi, volti, sorrisi e sapori che da allora porto sempre con me.
E' stato naturale, quindi, dire di sì subito, quando Marina mi ha chiesto se volevo partecipare ad un concorso (che della parola contest non se ne può più) in cui gli ingredienti principe erano i suoi fichi caramellati e l'uva rosa di Pisticci, insieme al ficotto (che come una reliquia, è ancora custodito da anno scorso nello scrigno della mia cucina, tra i prodotti che non trovo facilmente), che respirano l'aria e si nutrono dalla terra di Policoro, in Basilicata, appunto!

Fico caramellato

E' vero anche che a me le sfide mettono ansia, e se per qualcuno sono il modo per riuscire ad esaltare le proprie capacità, a ma succede il contrario: la maledetta ansia da prestazione insieme ad una patologica insoddisfazione, spesso mi bloccano.
Io che amo fotografare e che spesso riesco ad esprimermi più con una foto che con cento parole, stavolta sono stata fregata… Non penso di aver fatto di recente foto di cui sia così poco soddisfatta, come queste…
Io, che amo cucinare e presentare i miei piatti nel migliore dei modi, stavolta non sono riuscita a 'impiattare' come si deve...
Diciamo che  non sono nè una fotografa e nè una cuoca professionista, ma una semplice appassionata, che mette anima e cuore per preparare cose buone per chi mi sta accanto.
Quindi, se è vero che l'apparenza inganna, non lasciatevi intimorire, fidatevi e proseguite nella lettura!

Sono stata una nottata a pensare a cosa poter proporre.
Frulla che ti rifrulla, scartando l'idea di una pietanza dolce, la mattina dopo mi sono imbarcata nella preparazione di un un piatto salato, ma addolcito dalle note dei fichi caramellati.
Un piatto che aggiunge una nota diversa alla carne di agnello, grazie alla marinatura al ficotto e alla nota sapida e croccante del rigatino. Le costolette vengono poi accompagnate da  una salsina alla senape a base dello sciroppo in cui sono immersi i fichi e da un fico caramellato di lato, per ricordare la dolcezza di questo frutto.


Agnello e fichi

Costolette di agnello al ficotto con fichi caramellati e salsa alla senape
(per 4 porzioni)

8 costolette di agnello con osso
8 fette di rigatino tagliato sottile
4 fichi caramellati

per la marinatura
12 g di ficotto (4 cucchiaini)
25 g di limone (8 cucchiaini)
25 g di vino bianco (8 cucchiaini)
maggiorana

Mescolare gli ingredienti per la marinatura. Versare in un vassoio di porcellana oppure di vetro (in modo che non assorba né rilasci altri profumi), immergere le costolette, bagnandole da entrambi i lati, coprire il vassoio con pellicola e far marinare per un paio d'ore in frigo.

per la salsa alla senape
12 g di sciroppo di fichi caramellati (4 cucchiaini)
2 g di senape in polvere (1 cucchiaino)
il succo di metà limone

In un pentolino, riscaldare lo sciroppo e il limone, aggiungere la senape e mescolare fino a dissoverla. Continuare la cottura per un paio di minuti in modo da far addensare leggermente la salsa.

Marinatura nel ficotto


Togliere le costolette dalla marinatura, avvolgere una fetta di rigatino su ognuna.
Riscaldare un filo d'olio in una padella antiaderente e cuocere velocemente le cotolette, rigirandole a metà cottura.
Per la mise en place, versare un filo di salsa alla senape nel piatto, adagiarvi sopra le costolette di agnello e accompagnare con un fico caramellato.




Con questa ricetta partecipo al primo Concorso di Cucina e Pasticceria  "A me piace ficotto" organizzato da Terravecchia e dall'Unione Regionale Cuochi Lucani

ct_banner-concorsop

5 commenti:

  1. bontà assoluta, ne sono certa!
    anche perché ho fatto una cosa simile l'anno scorso, e ricordo quanto fossero buone :-)
    sempre bellissime le tue cose
    ma noi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Gaia,
      sei sempre troppo buona! In ogni caso, il ficotto mi ispira sempre molto! E' davvero versatile!
      baci!
      Ma noi?

      Elimina
  2. bellissima idea, mi ricorda l'agnello coi fichi mangiato in Marocco. Brava!! Era tanto che non passavo di qui.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina!
      In Marocco non ci sono mai stata, ma sono sicura che mi piacerebbe molto!
      grazie per esserti fermata!

      Elimina
  3. Davvero un bel piatto Gaia, complimenti. La carne poi è davvero difficile da fotografare io non mi ci provo neanche e delego sempre la sorella ;)
    Le tue di foto però mi piacciono sempre, sei troppo critica :)))
    un bacione, Chiara

    RispondiElimina