giovedì 23 ottobre 2014

Biscotti di grano saraceno e di perchè la carta vince

English version below
Sì... la rete, i blog, le ricette ed il virtuale... ma poi alla fine, quando voglio provare una ricetta, bisogna stampare e tornare alla carta.
Si, perchè io ci ho anche provato a lasciare il pc aperto sul tavolo e controllare via via.
Ma già alla pesa degli ingredienti è tutto un tornare al video a vedere quale è il successivo ingrediente da preparare. Il bello (e sporco) si fa invece durante la preparazione..
Con le mani appiccicaticce di cioccolata o di uova e zucchero, o farina, torni al PC ed è partito il salvaschermo.. Oddio! E ora, non posso mica inzaccherare la tastiera per far riapparire magicamente il procedimento da seguire per finire i biscotti..
E allora, entra in gioco il mignolino, che per fortuna, non ha un ruolo dominante nell'arte dell'impasto!E così, complice il fatto che ancora non si è sporcato troppo, via, a ticchettare sulla tastiera per far tornare la ricetta!

Non so se sono la sola, ma così non puo' andare avanti.
Urge la carta stampata, che magari avrà l'inconveniente che si sporca (pure lei): una macchia d'olio qui, un baffo di cioccolata di là.. ma almeno è chiaro fin da subito se la ricetta è buona o no: il livello di zozzeria è direttamente proporzionale a quante volte l'ho rifatta e a quanto ci è piaciuta!
Così io navigo, mi incuriosisco e leggo la rete, ma al momento clou: stampo.
E se la ricetta è buona o se ancora è nella lista dei //todo allora si infila in un faldone apposito che ormai strabuzza.

Tutto questo panegirico per dire che l'altro giorno, nel famoso faldone ho ritrovato una ricetta stampata. Senza foto, di questi biscotti al grano saraceno.
Erano lì da almeno un anno ad aspettare. E gli è andata pure bene; ci sono ricette stampate in attesa da anche più tempo.
Così, ho esaurito il mio sacchetto di grano saraceno. Mezzo kilo in quasi un anno.
E ora, mi pento di non averne più...

Cookies grano saraceno

I biscotti sono tratti dalla ricetta di Sweetie, presa da Elle a Tavola.

Nella mia versione le mandorle non ci sono (dato che era domenica e non le avevo in casa) ma sono state sostituite dalle nocciole, che con la cioccolata ci stanno proprio bene!

Biscotti al grano saraceno con nocciole e cioccolato

150 gr di farina di grano saraceno
100 gr di farina 00
50 ml di latte (per me anche meno)
1 uovo
120 gr di zucchero di canna
80 gr di burro
100 gr di gocce/pezzetti di cioccolato fondente
40 gr di nocciole tritate grossolanamente
8 gr di lievito (1/2 bustina)
un pizzico di sale

Monta il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero. Aggiungi l'uovo e continua ad amalgamare. Aggiungi le farine setacciate con il lievito ed il sale.
Aggiungi anche il latte, quel tanto che basta ad amalgamare il composto. Alla fine unisci il cioccolato e le nocciole.
Poi avvolgi il tutto in una pellicola senza PVC, forma un panetto e lascia riposare in frigo almeno un'ora, in modo che il burro riprenda consistenza.
Accendi il forno a 180°.
Fodera una teglia con carta forno e forma delle palline grandi quanto noci. Appoggiale sulla teglia e appiattiscile leggermente.
Cuoci per circa 12-15 minuti (controlla che la base del biscotto sia colorita, prima di sfornare).

English version

Buckwheat cookies with chocolate chips and hazelnuts

150 g buckwheat flour
100 g all purpose flour
50 ml milk (less for me)
1 egg
120 g brown sugar
80 g butter
100 g chocolate chips
40 g chopped hazelnuts
8 g baking powder
a pinch of salt

Mix well the butter at room temperature with the sugar until fluffy. Add the beaten egg and go on mixing. Sift flours, baking powder and salt. Add them to the batter.
Add milk, just as much as you need to have the batter be together. At the end add chocolate chips and hazelnuts.
Wrap the batter in cling film and store in the fridge for at least one hour.
Preheat oven at 350F/180C.
Put parchment paper on a baking tray, then take the batter out of the fridge and shape it in balls as big as nuts. Put on the tray, then press each ball a little.
Bake for about 12-15 minutes (they are ready when the bottom of cookies is light brown).

12 commenti:

  1. pensavo giusto ieri di usare la restante farina di saraceno per dei biscotti e tra me mi dicevo "li farei con le nocciole: fantastici i tuoi! Quindi anch'io dovrò eseguire con la tua ricetta e dato che la connessione a casa non ce l'ho e ho visto che a stampare si fa troppo volume e poi la mia coscienza ecologica mi da le gomitate, allora mi faccio i pizzini di appunti su carta di riciclo con le dosi, di solito giuste e il procedimento riassunto con codici inventati al momento molto difficili da decifrare nel momento in cui, dopo mesi, finalmente testerò la ricetta...un bel delirio. Per non parlare dei montarozzi di bigliettini che si accumulano. Non posso dire altro che è un "metodo" assolutamente sconsigliato!
    ...adesso prendo un ritaglio di carta e mi segno queste bei biscotti!
    buona giornata
    Su

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A essere sincera, anche io, spesso, mi riduco ai pizzini.. soprattutto quando non ho stampato la ricetta in tempo e devo prendere appunti all'ultimo minuto. Ma guai a rimetterli nel faldone: hanno una data di scadenza ravvicinata: dopo un paio di giorni diventano incomprensibili perfino a me!!
      ;.)

      Elimina
  2. Come hai ragione!
    Per quanto mi riguarda, poi, oltre ad evitare gli inconvenienti logistici che hai citato, la carta stampata ha sempre un fascino in più. Per questo non mi arrendo all'acquisto del Kindle!
    Quanto ai biscotti, hanno un'aria davvero bella e mi sa che finiranno presto anche nel mio faldone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero. il kindle è lontanto e asettico, rispetto allo sfogliare e annusare la carta.
      Ho provato a scaricare alcuni ebook sul pc, ma poi, proprio non rientra (ancora) nel mio essere leggere dal PC, dopo 8 ore e più passate lì davanti!

      Elimina
  3. Verissimo! anche io mi scrivo o stampo le ricette che vedo sul web apposta per non dover tornare al pc o sporcarlo! :)
    Sti biscottoni sembrano meravigliosi! adoro il grano saraceno, soprattutto nei biscotti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora aspetto la tua versione dei biscotti, da te!
      ;-)

      Elimina
  4. Anch'io faccio così! Riempio il browser di preferiti e i libri e le riviste di post-it. Fra un pò inizierò a fare nodi al fazzoletto :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MAi pensato ai fazzoletti, ma chissa'.. ;-)

      Elimina
  5. I have never thought to use buckwheat flour in biscuits! I love how I am seeing lots of different flours being used lately! This is particularly good!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marcellina!
      Yes, it's funny and healty to mix and use different flours: they give a lot of new flavours to the same recipes!

      Elimina
  6. non ti dico quanto sono d'accordo. anch'io stampo stampo stampo.
    poi trascrivo, cerco di mettere in ordine. e stampo stampo stampo
    bellini questi cookies. da provare, poi il grano saraceno è una farina clou per il senza glutine
    brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, si.. la carta.. io non posso proprio farne a meno.. fossero anche solo 'pizzini' come si diceva sopra!

      Elimina