lunedì 6 maggio 2013

Inizia la stagione


English version below


Ci sono sempre, eh...
solo che l'arrivo della tanto sospirata primavera mi ha colto impreparata.
E il cambio dell'armadio pure.
Posso mica mettere nei cassetti le canottierine colorate o i costumi da mare?
E non posso mica far sparire tutte le  magliette a maniche lunghe?
E i golf da lavare?
E quelli già lavati, dove li metto?
Quando si passa dall'inverno all'estate, c'è sempre la fregatura: le scatole sempre quelle sono, ma 3 golf prendono il posto di 10 T-shirt.. e va a finire che non so mai dove rimpiattarli per il letargo.
E così in casa ci sono più scatole a giro che se stessi in mezzo ad un trasloco..
Sono solo io o succede così anche a voi?

In compenso, la voglia di cose fresche sta ricomparendo e questa cosa non mi ha colto impreparata!
Dopo aver scoperto come è semplice fare la meringa italiana (ci si mette 10 minuti in tutto) e anche che rimanendo morbida anche in freezer, è un valido aiuto per preparare gelati senza l'uso della gelatiera... d'ora in poi i gelati me li faccio così.

Gelato panna e mirtilli



Il primo esperimento è nato per caso ed è stato portato avanti ad occhio.
Avevo della meringa in congelatore (contento, zio? la ricetta è la tua) e della panna in frigo da smaltire.
Ho fatto due + due e ci ho aggiunto dei mirtilli (pure loro con dimora accanto alla meringa).
Fatto.
Certo, c'è da aspettare che il composto diventi gelato (nel senso di temperatura), ma poi il gelato è pronto!

Per una vaschetta di gelato alla panna variegato con mirtilli

200 gr di meringa italiana
300 gr di panna
4 cucchiai di mirtilli

per la meringa:
70 gr di albumi (circa 2)
28 gr di zucchero
-  da mescolare a mano con una frusta per un minuto scarso

e
28 gr di acqua
112 gr di zucchero
- da mescolare in un pentolino e far raggiungere 121° (oppure, se non avete il termometro, spegnete quando si formano delle grandi bolle di aria)

A questo punto, versate il liquido bollente piano piano negli albumi e contemporaneamente mescolate a mano con una frusta fino ad esaurirlo.
Poi avviate il frullatore elettrico (o la planetaria con la frusta) e montate a neve fino a che non si ottiene la consistenza di un batuffolo e la spuma forma dei picchi se si ferma la frusta e la si alza.
Evitate di azionare il frullatore mentre versate il liquido bollente: rischiate di bruciarvi o, se usate la planetaria, di far cristallizzare gli schizzi lungo le pareti della ciotola!

A questo punto,  montate la panna, unitela alla meringa (fredda) e alla fine aggiungete i mirtilli.
Versate in una vaschetta e scordatevela in freezer per almeno qualche ora.
Nel frattempo, potete togliervi la voglia ripulendo la ciotola!!

Gelato Panna e mirtilli


English version

If you don't have an ice-cream maker,  enjoy an homemade ice-cream using italian meringue!


Ice-cream with blueberry variegate

200 g italian meringue
300 g whipped cream
4 tablespoon blueberries

for the italian meringue:
step 1 
2 egg whites
28 g caster sugar
mix and whisk by hand for less then a minute
step 2 - the syrup
28 g water
112 g caster sugar
mix in a little saucepan on medium heat until it reaches 121°C (if you don't have a thermometer just wait until a hard boiling ball forms).

Then, pour carefully the syrup into the whites mixture while still whisking a bit by hand.
Switch an electric mixer on and whip until the foam gets shiny and double eight times in size!
Avoid to start the electric mixer when still pouring the syrup: you might get burnt and drops would get crystallized all over the bowl!

When the meringue is cold, add the whipped cream and the blueberries.
Put in the freezer for at least a couple of hours before serving.
That's all. ;-)



Gelato Finito!

13 commenti:

  1. Ecco, questo lo farei al volo se non fossi a scuola ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ho pensato la stessa cosa a vedere la tua torta.
      E ho rimediato stasera, non appena sbrigato le faccende di casa!!
      Domani colazione con i fiocchi!!
      ;-)

      Elimina
  2. Come capisco il tuo problema del cambio armadi...ancora di più qs anno che c'è anche la mia terza bimba...
    Il tuo gelato è una splendida idea, da far assaggiare anche alla mia piccola! Varianti ai frutti di bosco? Cioccolato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, immagino che con 3 marmocchi il cambi dell'armadio sia un tormento.
      Anche perchè tocca alle mamme pensare agli armadi dei piccoli, vero?!?
      Per le varianti, direi che ci si può sbizzarrire!

      Elimina
  3. Risposte
    1. E te non sai come sono contenta io di saperti passato di qua!
      ;-)

      Elimina
    2. ...tesoro, ma io passo sempre da te, anche se non sempre commento.. ;-)

      Elimina
  4. Anche per me il cambio dell'armadio è molto faticoso, un gran casino!!! Complimenti per questo spettacolo di gelato, qui da me fa già caldo e io mi sarei leccata pure il bicchiere :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, in effetti, ci avevo pensato, ma poi ve ne sareste accorte tutte a guardare l'ultima foto!!
      ;-)

      Elimina
  5. Cara Gaia, hai il dono di far sembrare tutto semplice (forse dipende anche dalle tue foto, sempre così luminose e "limpide"). Inserisco questo "gelato" nella lista dei desideri, ma rimando a giorni più caldi: qui piove, piove, piove e non c'è ancora necessità del cambio dell'armadio!
    Claudette

    RispondiElimina
  6. Ciao Claudette!
    in bocca al lupo per un po' di sole!
    ps. come va l'orto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le piantine sono state spazzate via da un temporale particolarmente violento a fine aprile, ma mia suocera non demorde: ha ripiantato tutto....
      Io con mio figlio ho piantato i semi di zucca nel cotone: dovresti vedere che meraviglia!
      Adesso però bisogna trovare posto nell'orto a tutte queste future zucche...
      Claudette

      Elimina
  7. Io lo vorrei tutte le sere un gelato così!!

    RispondiElimina